% opzioni trading%

opzioni trading Il Marocco è stato ripetutamente criticato dalle organizzazioni per i diritti umani per la loro repressione in atto del popolo Sahrawi dalla nazione dimenticata del Sahara occidentale – con migliaia di persone che sono rimaste bloccate nei campi profughi in Algeria per un incredibile 35 anni!

Il Fronte Polisario, che lotta per l’indipendenza per il loro Paese e dirige il governo in esilio della Repubblica Democratica Araba Sahara, ha gestito i campi profughi nella regione di Algeria, che sono interamente dipendenti dagli aiuti stranieri e algerini – Food, l’abbigliamento e l’acqua vengono portati in auto e in aereo.

Anni di dolore

opzioni trading Il governo spagnolo sotto Franco ha segretamente firmato un accordo tripartito con il Marocco e la Mauritania nel 1975 Il Sahara occidentale e rinunciare al suo potere coloniale sul paese.

I popoli indigeni guidati dal Fronte Polisario sono stati lasciati fuori dall’accordo e hanno quindi tentato di rimuovere con forza i nuovi poteri coloniali – dopo il successo spingendo Mauritania a concedere la sconfitta, tuttavia, il Marocco ha esteso il suo controllo al resto del territorio e ha gradualmente contenuto i guerriglieri di Polisario, costruendo un vasto bacino di sabbia nel deserto (conosciuto come il muro di confine o la parete marocchina) per escludere combattenti nemici. Le esplosioni cessarono in un cessate il fuoco del 1991, sorvegliate dalla missione di mantenimento della pace MINURSO, secondo i termini di un piano di risoluzione delle Nazioni Unite. Il referendum, originariamente previsto per il 1992, prevedeva di dare alla popolazione locale l’opzione di indipendenza o affermando l’integrazione con il Marocco, ma si bloccò rapidamente. Nel 1997 e nel 2000, rispettivamente, l’accordo di Houston e il Baker Plan tentavano di rilanciare la proposta per un referendum, purtroppo non ha avuto alcun successo.

opzioni trading Il Marocco è ancora in un controllo democratico del Sahara occidentale e dei rifugiati, 120 000 persone sotto diverse stime di agenzia di aiuto sono ancora affollate in campi enormi lontani dalla loro patria.

È vero che l’ONU ha recentemente ri- impegnata nella situazione del Sahara occidentale, parlando con entrambe le parti e estendendo il mandato della missione di pace della Nazioni Unite per un referendum sull’autodeterminazione (MINURSO) per un altro anno, tuttavia non dovrebbe essere lasciato solo all’ONU – un gran numero di paesi che hanno influenza sul Marocco sono rimasti penalmente silenziati negli ultimi decenni!

Aggiunta di insulti alla lesione, è stato recentemente rivelato che l’Istituto di Ricerca per la Ricerca Estera ha suggerito alla Casa Bianca che l’indipendenza per il Sahara Occidentale potrebbe risultare i n uno stato fallito dominato da Al Qaeda. Nella relazione, scritta da Harvey Sicherman, l’istituto ha dichiarato che lo status quo sul Sahara Occidentale potrebbe segnare la migliore soluzione interim. “Il Marocco non cederà al territorio né può essere in interessi per facilitare la creazione di uno stato fallito a scapito del suo alleato marocchino “, ha affermato il rapporto, intitolato” Una nota sul Sahara occidentale “. Questa è una evidente dichiarazione del reale della situazione reale, come l’ONU stessa ha hanno già concordato che il Fronte Polisario non è un’organizzazione estremista e non ha certamente legami con Al Qaeda o con altri organi estremisti islamici. Il Sahara occidentale è stato purtroppo escluso dall’accordo di libero scambio marocchino-EFTA, secondo un chiarimento da parte delle autorità norvegesi e svizzere quest’anno – l’accordo di libero scambio americano-marocchino esclude anche il Sahara occidentale, causando danni economici evidenti al paese.

Invece di attaccare l’avvio quando i popoli dell’Occidente Il Sahara è giù per il conto, è certamente t nome per entrambi i governi europei e degli Stati Uniti per finalmente prendere qualche azione positiva – per dare loro la possibilità di libertà – meglio tardi che mai!

Vorremmo darvi il benvenuto ai nostri lettori a MAARS News – un sito che mira a pubblicizzare le battaglie legali a livello mondiale e locale, oltre a coprire le notizie più importanti della tua regione e del mondo.

MAARS News è un fresco e vivace servizio informativo multilingue che si concentra sulle caratteristiche dettagliate che scavare in storie politiche e legali che potrebbero influenzare la tua vita!

Posted in General Tagged with:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

Categories